1944 il nonno di James combatté nelle vallate aretine

 

Quando la passione si traforma in orgoglio,oggi al museo della karin di Subbiano la barriera del tempo si è infranta.
infatti nel 1944 in nonno di James combattè nelle vallate aretine e, a causa di una mina la marcia del suo carro Sherman fu interrotta e il Tank rimase li, silente, in attesa di essere ritrovato.
Non essendo stato possibile ritrovare l’intero mezzo, l’associazione ha donato simbolicamente un cingolo e il periscopio del carro,guidato dal nonno di James,in memoria di suo nonno a James e a suo padre, figlio del carrista.
Grazie a tutti i ragazzi e in particolare al Dott. Daniele Cesaretti per aver reso questa giornata possibile.

When passion is transformed into pride, today the barrier of time has broken at the Subbiano museum of karin.
in fact in 1944 James’s grandfather fought in the valleys of Arezzo and due to a mine the march of His Sherman tank was interrupted and the tank remained there, silent, waiting to be found.
Since it was not possible to find the whole vehicle, the association symbolically donated a track and the periscope of the Sherman to James, in memory of his grandfather.
Thanks to all the guys and in particularly to Dott. Daniele Cesaretti for making this day possible

 

Continue reading

15 Luglio percorso della memoria

Un piccolo assaggio della bellissima mattinata trascorsa, una commemorazione ben riuscita grazie alla nutrita presenza dei partecipanti, grazie al comune di Subbiano grazie a Stefanella, Fabrizio, tutti i ragazzi della Karin ad Andrea Nocentini, a tutti coloro che CI HANNO AIUTATO. siete stati tutti meravigliosi. Un ricordo che porteremo sempre dentro di noi.
Aggiungo, a scanso di equivoci, nel 1976 ben 9 persone vennero uccise da un fulmine in quella montagna mentre festeggiavano la liberazione di Subbiano, il paese intero li onora non solo con una messa, ma più che mai, portando avanti la tradizione e continuando a fare ciò che stavano facendo loro, PORTARE AVANTI IL RICORDO E FAR SI CHE NESSUNO DIMENTICHI.