Fuochi Sulla Montagna 1nd

 

In occasione del 14/15 luglio, a seguito della commemorazione dei caduti all’Alpe di Catenaia (Subbiano Ar) per un fulmine mentre festeggiavano la liberazione della città durante la seconda guerra mondiale.

Parteciperanno rievocatori storici, rappresentanti esercito inglese, esercito tedesco, partigiani e la compagnia teatrale NATA, i quali saranno in abiti rievocativi a ricordo dell’estate 1944, i rievocatori dovranno vagare per la montagna seguendo un perimetro definito e rappresentare una realtà parallela, il pubblico non potrà interagire con i rievocatori che altresì parleranno tra di loro in lingua originale. L’intento è quello di proiettare il pubblico in una dimensione temporale passata e far rivivere da spettatori alcune scene che potevano verificarsi in quel territorio in quel periodo.

Tale evento si protrarrà per tutta la giornata con intermezzi di letture drammatiche da parte della compagnia NATA e di Andrea Nocentini. Lettere di soldati, lettere di prigionieri, lettere delle famiglie ai cari lontani verranno lette ed interpretate dagli attori presenti.
Nell’arco della giornata sarà disponibile la visita guidata alle postazioni realizzate durante il passaggio del fronte con la narrazione dell’accaduto punto per punto nella montagna,
sarà possibile anche effettuare visite guidate di notte.

Gruppi organizzati di trekking partiranno dalla stazione di Subbiano e raggiungeranno fonte del baregno passando da Loc. Montegiovi, Loc. Montecchio, Loc le Tre fonti, Loc. Casa Taverni.

Alle 6 del mattino i partecipanti ed il pubblico dovranno recarsi al Sasso della Regina dove avrà inizio un concerto di musica con protagonista la Scuola Comunale di Monte San Savino “U. Cappetti”, Il concerto tratta musiche epiche e melodiche a ricordare gli eventi di quell’epoca ed andrà avanti fino al sorgere del sole.

Alla fine del concerto sono previsti i saluti e il ringraziamento da parte delle autorità politiche, degli organizzatori rivolto a tutti i partecipanti pubblico compreso.

Il cibo verrà distribuito dalla Proloco di Subbiano e la Proloco di Falciano, chi non volesse avvalersi di tale servizio può portarci cibo da casa.
Il pubblico partecipante potrà dormire in tende e sacchi a pelo di propria proprietà adatti a climi rigidi.

Obbiettivo : Tramandare la memoria degli avvenimenti del secondo conflitto mondiale, avvicinare i giovani a quello che rischia essere un evento lontano e quindi non avvertito dai più giovani, sensibilizzarli alle terribili conseguenze della guerra, lasciare dentro di loro la consapevolezza di cosa hanno dovuto superare i loro genitori, nonni o bisnonni.

i partecipanti potranno ascoltare musica atta a stimolare la riflessione, questo li aiuterà a fare un salto indietro nel tempo, verranno guidati lungo i sentieri e circondati dai rievocatori, il pubblico potrà rivivere da vicino quell’atmosfera, ogni elemento sarà rivolto ad esaltare lo stato d’animo di quei momenti.

Durata dell’evento:
dalle ore 10.00 del 14 luglio alle ore 13.00 del 15 luglio.

Costi:
I partecipanti dovranno pagare solo i viveri che decidono di comprare presso il banco delle Proloco. Per il resto, chi vorrà potrà fare un offerta libera presso il tavolo dell’organizzazione.