1944 il nonno di James combatté nelle vallate aretine

 

Quando la passione si traforma in orgoglio,oggi al museo della karin di Subbiano la barriera del tempo si è infranta.
infatti nel 1944 in nonno di James combattè nelle vallate aretine e, a causa di una mina la marcia del suo carro Sherman fu interrotta e il Tank rimase li, silente, in attesa di essere ritrovato.
Non essendo stato possibile ritrovare l’intero mezzo, l’associazione ha donato simbolicamente un cingolo e il periscopio del carro,guidato dal nonno di James,in memoria di suo nonno a James e a suo padre, figlio del carrista.
Grazie a tutti i ragazzi e in particolare al Dott. Daniele Cesaretti per aver reso questa giornata possibile.

When passion is transformed into pride, today the barrier of time has broken at the Subbiano museum of karin.
in fact in 1944 James’s grandfather fought in the valleys of Arezzo and due to a mine the march of His Sherman tank was interrupted and the tank remained there, silent, waiting to be found.
Since it was not possible to find the whole vehicle, the association symbolically donated a track and the periscope of the Sherman to James, in memory of his grandfather.
Thanks to all the guys and in particularly to Dott. Daniele Cesaretti for making this day possible

 

Continue reading

Attrezzature dell’esercito Tedesco: “I porta maschera antigas”

Dopo l’utilizzo dei gas nel primo conflitto mondiale tutti gli eserciti,ed in particolare quello tedesco,fecero divenire i dispositivi antigas uno dei principali componenti dell’equipaggiamento dei propri soldati.

In questo articolo verranno presi in analisi i modelli di porta maschera antigas tedeschi (GasmaskenbÜchse) in uso nella seconda guerra mondiale, che hanno accompagnato i soldati della wehrmacht, della luftwaffe e di altre decine di corpi dalle roventi sabbie dell’Africa del nord, alla fredda steppa russa.

  Continue reading

LA NAZIONE

Dichiarato disperso in Russia: piastrina militare ritrovata

Leggi: La medaglietta del soldato Luigi D’Onofrio

 

¤ 🚫 ATTENZIONE 🚫 ¤

Vogliamo comunicare a tutti coloro che vanno a cercare con il metal detector che gli agenti delle Forze dell’Ordine saranno attivi 24 ore su 24 presso il luogo del ritrovamento e zone circostanti fin quando la zona non sarà battuta completamente.Ricordiamo inoltre che questi hanno tutti i nostri dati e autorizzato noi come associazione a proseguire le ricerche.Nel caso trovassero qualcuno di Noi e Non siete pregati di esibire la tessere del museo per chi ne è provvisto.
Concludiamo dicendo che alcuni terreni sono proprietà di un membro attivo dell’associazione.

Piastrina del soldato disperso in Russia

Pubblicato il 07 mar 2017
Quelli della Karin a Subbiano

Tg a Subbiano Quelli della Karin, il Sindaco e la piastrina del soldato disperso in Russia ritrovata nella zona del Castelluccio di Capolona, presto sarà consegnata ai familiari.Un servizio in onda sul canale digitale terrestre di Teletruria 2 -Tvs a cura dell’ a.c. Centodue SubbianoTv realizzato per la promozione del territorio da Stefanella Baglioni e Fabrizio Radicchi.